mercoledì, aprile 9

I rinsavimenti temporali



Intervista a Porta a Porta quando era ancora sottosegretario, in disgrazia, e una delle ultime prima della carcerazione (completa)... dopo ha detto di peggio.
È proprio vero, Berlusconi o si ama o si odia o... si schifa.

martedì, aprile 8

Potere e perversione

Il desiderio di potere è già un segno di perversione.
Quasi tutti i dittatori, nei quali è sintomatico il desiderio di potere, hanno un marcato istinto all'uso della violenza, del sadismo spesso accompagnati da una sessualità malata. La volontà di potere è volontà di dominio ed il dominio porta alla violenza nel suo aspetto perverso. È sufficiente scorrere gli ultimi dittatori apparsi nel panorama geopolitico per comprenderne la realtà. Gheddafi era un sadico perverso, il dittatore di Corea fa uso di stato della violenza omicida; Putin ha bloccato la democrazia continuando ad annientare i suoi avversari con sistematici assassini messi in atto con una subdola messinscena, trama per la conquista di pezzi dell'Ucraina con una strategia di attesa, costruita con un piano che si può ben definire perverso, i perversi fanno sempre tutto col nascondimento. Prima aiza  proteste filorusse tramite le quali fa occupare avamposti con la bandiera russa. Poi blatera  democrazia in nome della libertà di scelta di un popolo di decidere con chi vuole stare. Infine fa organizzare un referendum di consenso (i dittatori salgono col consenso della massa) e occupazione "pacifica" , sempre con grande altruismo. Non si era fermato alla Crimea.
Tutti i dittatori africani della seconda metà del XX secolo erano perversi, a volte cannibali, megalomani, fondamentalmente pazzi. Nelle battaglie ancestrali si faceva scempio dei corpi dei nemici uccisi, il dominio dei soldati sui prigionieri torturati.
In Italia il nostro ex ex ex premier, per il quale nessuno può negare avere un forte propensione al potere, ha una concezione libertina della sessualità, che sfiora la sessuomania.
Hitler era un perverso sadico omicida, sessualmente deviato.  Mussolini aveva una sessualità "dannunziana",  libertina. Pinochet... ecc ecc
De Sade nelle sue opere porta sempre il binomio di potere- perversione: quanto più si è potenti tanto più si è perversi, per cui i più potenti della Terra sono i più sadici, violenti e perversi uomini.

sabato, aprile 5

Per tedio, per sonno e per inganno 2

continuazione da 1

Al primo sentore di sentimentalismo troncava qualsiasi rapporto, anche solo di amicizia. Impermeabile come la muta che indossava durante le missioni. Da dove le derivasse questa natura era nello stato delle cose, non c'erano confessioni o alibi, come la natura di una roccia, silente e visibile.

Il bilocale affittato, alla frontiera delle classi sociali, al margine della upper class, in una terra di mezzo, era in uno di quei vecchi edifici appetiti agli speculatori, desiderosi di rodere il bordo esterno di Harlem e rimpizzarsi il portafogli.
L'intera palazzina era in affitta-camere; l' anziana proprietaria abitatava al piano rialzato, come una portiera, solo lei eil suo cagnolino festaiolo.
cont qui

giovedì, aprile 3

Cogli le differenze



Alla sponda destra un bel lungofiume alberato e giardini, alla sponda sinistra un bel lungofiume alberato e giardini; una qualsiasi città attraversata da un fiume? No! Non solo si tratta di due città diverse, ma anche di due stati diversi; da un lato russa, dall'altro cinese. In due nazioni vastissime, le due città si sono sviluppate una di fronte all'altra, in mezzo ad uno spazio infinito a disposizione; gli antipodi antropologici ad un fischio di distanza. Da un lato bianchi caucasici in  un tipico urbano da Russia bianca, che comunicano con la lingua madre; dall'altro asiatici di tipo mongolo, in una urbanizzazione ibrida cino-occidentale, che parlano il dialetto di una provincia della Manciuria. sarebbe interessante conoscere  come le due municipalità gestiscono  le territorialità, come si relazionano, è impensabile che si ignorino; due città che si fronteggiano. Due mondi diversi a due vogate di canoa. A tal propositi ecco un interessante articolo.
Russia: città di Blagoveshchensk, capoluogo dell'Oblast' dell'Amur.
Fiume: Amur (russo)-Heilongjiang (cinese)
Cina: citta di Heihe, prefettura della Provincia di Heilongjiang in Manciuria

venerdì, marzo 28

Osservazioni cine a sprazzi

cinemascope 1
Dopo aver appreso della situazione economica, della biografia della fidanzata di  Mick Jagger, ho pensato che l'idea del suicidio le venne dopo aver visto "Blue Jasmine" di Woody Allen, un film in cui si possonono trovare molte analogie con la sua vita.
"Ti ho vista, Erica!", l'Oscar per Kate Blanchett è tutto lì.
cinemascope 2
A Leonardo di Caprio tra un po' verrà un esaurimento nervoso. A forza di interpretazioni magistrali e venire  dinaer superato ogni anno agli Oscar, perderà la fiducia sulle sue capacità recitative.
cinemascope 3
"La grande bellezza", film ruffiano progettato per vincere l'oscar, ha dovuto fare i conti anche con la produzione. Così la sceneggiatura è stata infarcita di una bella critica sottotraccia verso la sinistra al caviale. Mentre manca ogni riferimento ai cosiddetti "moderati" ('non abbiamo accettato di entrare in un partito di destra estrema' - Schifani). Ascoltando Servillo a Che tempo che fa, si può notare quel tipico linguaggio, atteggiamento di chi si crede di essere arrivato. Credevo che certe pose esistessero solo nei film, ma non recitava.  Servillo è più credibile quando recita sul serio.
cinemascope 4
Ogni tanto esce qualche piccola perla dal cinema italiano. Lontano dai soliti giri di attori, presi qua e la da "Non è la Rai", raccomandati della scuola di cinema romana, dalla tv spazzatura... opere prime con attori sconosciuti, spesso alla loro prima interpretazione, con un budget ridotto di produzione. È il caso di "Salvo", con la delicata toccante interpretazione di Sara Serraiocco al suo primo film. Scena clou, Rita che si accorge di una presenza in casa, con un crescendo di tensione, un'espressione di terrore trattenuta...
cinemascope 5
In una attuale soap opera spagnola, il cui nome non conosco, forse Peppa, ( riempie  l' 80%  del palinsesto giornaliero della tv di informazione di propaganda politica del partito di FI), vi sono ben due sosia famosi: una sosia altrettanto affascinate di Megan Fox ed un incredibile sosia di Obama giovane che alleggerisce il polpettone romantico con una parte comica.
cinemascope 6
Nel settore fiction molti si erano stupiti per la scelta dell "attore" nella serie Rex. Eppure non poteva
essere scelta più azzeccata. A fianco di  un cane attore ci vuole un attore cane.
cinemascope 7
Una delle migliori serie televisive, con una cura cinematografica: The walking dead. Effetti speciali eccellenti, senza l'uso della computer grafica; attori sempre all'altezza, dal primo all'ultimo, inclusi i giovanissimi; sceneggiature coinvolgenti e mai banali, che partono di base dall'ottimo script del fumetto. Il segreto del successo è seguire il relazionarsi tra i sopravvissuti in uno scenario apocalittico, e ci si dimentica degli zombie.
cinemascope 8
Ci sono alcuni film che passano come piume su un fiume, leggeri e silenziosi. Eliodor è un capolavoro ma siccome non ha tam tam produzionale avrà il destino dei diamanti incastonati nelle rocce antiche.


mercoledì, marzo 26