domenica, aprile 29

Morale televisiva
È palese che i due programmi televisivi più terribili, siano anche quelli che producano più denaro.
Ma prima una nota vaticana. Non è oscenità se dico che il miglior appoggio la Chiesa lo trova nella Destra, certamente non è oscenità se dico che anche i leader della sinistra come Rutelli e Veltroni diano ampie ‘leccate’ ai sedili porporati per assicurarsi la ‘protezione’. Va da sé che mentre per i programmi Rai la Chiesa si sente in dovere di criticare le trasmissioni che non considera in linea con la morale (quale morale non si sa), per tutte le trasmissioni del circuito televisivo di Mediaset non pronuncia una minima parola negativa, a parte qualche riga scritta da quei sovversivi giornali che sono ‘Famiglia Cristiana’ e il ‘Messaggero di S. Antonio’. Cosa c’entra che sia un’azienda privata, la Chiesa è trasversale mica è un’Istituzione dello Stato (o forse no?). Berlusconi fa molto comodo alla Chiesa, c’è una sintonia di rapporti e di scambievoli cortesie che nessuna ‘banale’ polemica televisiva può e deve rompere. Quando Benedetto XVI salì al soglio, immediatamente ci furono i saluti di cortesia. Piersilvio con la sua Piersilvia furono tra i primi; ora mi domando: ‘ma chi cavolo erano questi due per andare a salutare il Papa? Cosa c’entrano con il genitore che è giustificabile per la sua importante posizione negli schieramenti politici e quindi come rappresentante del parlamento. Una che pochi anni prima sculettava davanti a mezza Italia, ora morigerata mantenuta, non sposata e quindi in pseudo-convivenza, non ammessa dalla Chiesa, alla quale il Benedetto Papa sorridente prende e stringe con due, due mani la sua manina, come se fosse una suorina devota. Abbraccia i poveri, piuttosto, nel tuo castello, come insegna il SANTO VANGELO, non i potenti ed i lussuriosi.. La morale della Chiesa viene gestita con due pesi e due misure, colpisce chi gli conviene. Prendiamo il caso di quella vergogna dell’Italia che è Vittorio Emanuele. Non una parola da parte del Vaticano, e non gli conveniva; ne ha fatti di affari con Vittorio…

I soldi sopra di tutto. Maria De Filippi occupa una posizione ben più salda del marito, perché assicura ascolti elevati. Ha messo su una produzione che lavora come una catena di montaggio per creare mostri e immetterli nel mercato. Pretendenti presi da liste infinite di aspiranti nullità, proposte dai procuratori di spettacolo, esposti al tubo catodico e poi sparati nelle serate in discoteca, spolverati nei programmi e nelle riviste di gossip, ad alimentare un mercato che non ha senso, la vendita di un’immagine; soldi spartiti tra produttori televisivi e gli agenti. Che mondo di miseria! Per il G.F. ancora, spennare direttamente il pubblico con le telefonate da un euro per votare, sempre; la presa in giro di una trasmissione in cui tutto è programmato, anche le scopa.te, anche il finto amore tra quella del nord snob e ricca e quello di Roma dalla voce di cornamusa sfiatata, volgare e diretto, che la palpeggiava sin dall’ingresso senza che lei si scomponesse, perché ovviamente era già stato detto loro cosa fare; tipico copione di film di serie Z. Maria De Filippi un giorno fu ospite del Giffoni Film Festival, una bella manifestazione che si occupa di cinema dei e per i ragazzi. Fu fischiata. Non si scompose per nulla, disse che bisognava prendere atto di una realtà, lei offriva un prodotto che piaceva ad una certa fascia di ascoltatori, chi la pensava diversamente era discriminante. Come dire: lasciate che gli ignoranti restino ignoranti. Allora diciamo che Costanzo ha creato un mostro e che gli sia sfuggito dalle mani. Costanzo si sta sciogliendo lentamente, conta sempre meno, schiacciato già da Vespa ma soprattutto da se stesso e dalla mogliettina che Piersilvio si cura e coltiva come la migliore pianta carnivora del suo vivaio.

9 commenti:

Kaishe ha detto...

L'unico modo perchè la Fede sopravviva a una così, purtroppo, evidente lontananza della chiesa (volutamente minuscolo) dalla gente ma anche dagli insegnamenti di Cristo è, per l'appunto, che la si guari per quello che è: un insieme di uomini fallibili.
Non così l'istituzione Chiesa, quella che ha il compito di portare agli uomini la Parola di Dio e di mettersi al servizio dell'umanità...
Probabilmente troppi al suo interno si sno sentiti "maestri", dimenticandosi di essere "testimoni"...
... e troppo spessi maestri che dalla cattedra agitano la verga della punizione evitando di "scendere" in mezzo agli "altri" e trasformare la loro verga in bastone di appoggio per chi ne ha bisogno...

***cecy*** ha detto...

fabio sono d'accordo con te, mi sono sempre chiesta il perchè di questo amore della chiesa per berlusconi, uno che non è in peccato mortale ma che potrebbe addirittura esserne la definizione nel prossimo zanichelli...la mia risposta a tutto ciò è che lui per la chiesa è il nuovo re, vedi anche la tolleranza nei confronti del "vecchio Vittorio Emanuele"!

kay tu hai ragione quando dici che la la nostra fede non deve esser avvilita dal giudizio negativo che possiamo avere nei confronti della chiesa però a volte mi fa rabbia che loro mi tolgano la possibilità di considerarmi una vera cristiana per il solo fatto che non frequento questa istituzione come dovrei... quando parli del tuo gruppo e del rapporto che hai con il tuo parroco mi rendo conto che siete troppo avanti rispetto alla mia realtà!


ora fabio dimmi come faccio a commentare la zia maria????

angie ha detto...

Caro Fabio, si, ho la barra a sinistra, ma non questa sinistra.
Non la sinistra di Rutelli bacia banchi e bacia culi porporati.
Non la sinistra di Veltroni, che per altro stimo come uomo e come giornalista. Non la sinistra che fa l'occhiolino a Herny Follini Potter e a Casini Principe della Moralità e che si vende a Mastella.
No, non mi ci riconosco.
Sinceramente il fatto che PierDudi (ti giuro che in famiglia lo chiamano Dudi)e sciaquetta (quella che si è laureata col massimo dei voti e - poverina - ha fatto il praticantato per accedere all'esame di Stato di Giornalista CONDUCENDO NONSOLOMODA...ma che me ne faccio io della mia laurea in giornalismo se non c'è più un figlio di Piduista libero?)vadano a farsi stringere le mani da SuperCarRazinger.
Quello che mi schifa è il silenzio assordante della istituzione chiesa sui preti pedofili, in Italia e nel mondo, è la costante e schifosa ingerenza nella vita politica di un paese che si finge laico, è l'allontanarsi sempre di più da quello che è il vero messaggio di Gesù, è l'organizzare un Family Day con chiari ed espliciti intenti politici, che verrà poi "festeggiato" da separati, divorziati moralisti, benpensanti e assolutamente contro i Dico, i Pacs e gli omosessuali.
Ho la fortuna di avere un sacco di amici omosessuali, che mi raccontano le loro difficoltà, le loro frustrazioni, i loro drammi.
Mi raccontano di tanti padri di famiglia che li chiamano, li usano, dicono loro ti amo e poi non li salutamo per strada quando sono con la famigliola al completo.
Piangono, e io con loro.
E poi non ti fa ridere il paladino della moralità Berlusconi che si spupazza 5 inette?
A me non fa schifo, non mi fanno schifo loro, non le giudico. Mi fanno solo ridere, perchè come mi insegna il mio medico...
...Essendo stato Berlusconi operato di tumore alla prostata dovrà per tutta la vita assumere dei farmaci inibitori dell'erezione.
Quindi, se vi dovesse capitare di incontrarlo per las strada o la prossima volta che lo vedrete in Tv, pensate semplicemtente
CHE E' IMPOTENTE...vedrete che vi affiorerà un bel sorriso...funziona ve lo assicuro.
A presto.

angie ha detto...

Ps: Cecy, mi lusinga che tu mi voglia al fianco di Fabio, e credo che ci divertiremmo un sacco e vanzetti, ma ho un progetto in piedi a quattro mani (come due fratelli siamesi) con Astrosio.

***cecy*** ha detto...

ciao angie, astrosio sarà un degno compagno lo stesso! a parte che secondo me tu dovresti avere un blog tutto tuo mi piace un sacco come scrivi, esponi le tue idee in maniera divertente, hai un ironia brillante e acuta!

non smetterò mai di ringraziarti per avermi dato un altro splendido motivo per guardare berlusconi e sfasciarmi dalle risate ahahahahaha sei grandissima!

***cecy*** ha detto...

fabio ho letto solo ora il tuo messaggio nell'altro post... ti ringrazio, hai capito tante cose!!!

fabio1 ha detto...

Angie, concordo su tutto. C'è un sito che sta in prima linea contro queste ipocrisie: www.italialaica.it .Non ho dimestichezza come blogger ma se ti vengono delle esternazioni che ritieni degne di essere esposte, le posso prelevare dai commenti e inserirle come post dal titolo l'angolo acuto di Angie. Quindi Berlu soffre del complesso da Porsche Cayenne... In pratica chi vuole apparire è perché non può, la classica coda di paglia. La nota teoria è che la cilindrata dell'auto è indirettamente proporzionale alle dimensioni del pistolino. In psicologia è riconosciuto che l'auto per l'uomo è una prolunga fallica. Quindi immaginate quelli che viaggiano nella mitica Bianchina... (inverso)

fabio1 ha detto...

Kai, prossimamente un post cattivissimo sulla chiesa (con la c minuscola). Spero che tu capisca quanto sia d'accordo con te, sebbene da una lettura superficiale si potrebbe trarre il contrario. Ma che sto a fa'?? commento un post che ancora devo inserire??
Cecy, ho il dono della divinaz.z.z.z.z... fiuuu per un pelo un fulmine non mi colpiva a un passo...

angie ha detto...

Bravo Fabio,
colta al volo la citazione freudiana, però mi permetto di farti notare che il Berlusca si è comprato un aereo...
...serve commentare?

Per quanto riguarda l'angolo di Angie...mmm...non so, non vorrei rubare dello spazio che non è mio...facciamo così, io tanto commento tutto e tutti, se tu trovi che valga la pena di pubblicarlo, fallo pure. Per questa volta non ti farò pagare i diritti, ma appena prendo il posto di Afef a fianco di Tronchetti Provenzano me li ridai con gli interessi.