sabato, dicembre 20

Scazzeggi di fine anno Beckham Veltroni Zoccole

Beckham sbarca a Milano. Anche nel calcio, il Silvio nazionale non si smentisce. Per lui l'immagine è più importante della qualità. Dopo aver introdotto in parlamento personaggi discutibili nella preparazione iniziale, solo per l'immagine, ora anche nel calcio applica lo stesso principio, derivato dallo spettacolo che è la sua unica materia espressiva. Va a spendere una cifra rimasta oscura per avere in prestito un giocatore in caduta libera, che offre solo l'immagine ed il suo seguito di eccessi, a incominciare dalla moglie anoressica per noia e dalla conduzione di vita sopra la linea del futile. Ma il calcio è una cosa seria, non è politica, lì contano i fatti e neanche i consulenti ai piedi gli può mettere come ha fatto con i suoi ministri-bambini, i tifosi sono più esigenti degli elettori. Più che altro i due serviranno ad aumentare le tirature dei giornalini di gossip, con privilegio di prima mano del settimanale padronale guidato da Signorini. Daranno un po' di ossigeno all'ascolto dei programmi di Mediastasi con ospitate regali a titolo gratuito o interviste pereg(r)hine. E dopo aver esautorato la gallinella dalle uova d'oro, dato che nel calcio chi perde se ne va, gli daranno il ben servito, esattamente alla fine della stagione televisiva.

Veltroni ha tuonato pacatamente sulle dirigenze del partito democratico, il ricambio ai posti di comando deve essere più frequente in modo da evitare collusioni e favoritismi di reggenza. A quel punto una persona munita di senso logico avrebbe pensato: Allora adesso si ritira, per far posto ad un altro. Ed invece cosa dice: "... e per ciò, datemi più potere!!!". Una gran dote di coerenza. Ma si sa, la politica non è come il calcio, chi perde non se ne va, si rimette in coda ad aspettare il turno, basta avere perseveranza e quella a loro non manca; perché tanto l'elettore o si mangia questa minestra o si butta dalla finestra.

Il termine "zoccola", per chi non lo sapesse, non è di origine napoletana, dove per altro viene usato, come si sa, anche per identificare i ratti che abitano le fogne, ma romana. Indicava le donne in penitenza, in Alto Medioevo sino al Rinascimento inoltrato, che portavano ciabatte di legno, gli zoccoli. Non erano però delle Maddalene pentite, piuttosto fanatiche religiose, per le quali ogni banale azione era pretesto per far atto di costrizione, come l'auto-fustigazione delle suore. Quest'ultima pratica generava dipendenza dai connotati masochistici, in quanto era sostitutiva dell'atto sessuale. L'arnese che serviva per infierire sul proprio corpo, assumeva simbolicamente il ruolo dell'organo maschile, il flagello, ma anche il cilicio, che penetravano le carni come il fallo; queste donne, nel chiuso delle loro celle monacali, durante la flagellazione, potevano arrivare anche all'orgasmo. Se poi la pratica veniva svolta in due, si avevano comportamenti sado-masochisti. La fustigazione, diventava nello stesso tempo punizione e peccato, e mai poteva trovare termine.

8 commenti:

Kaishe ha detto...

Che fior di terna!!!
Intanto, però, ti faccio gli auguri di un'ottima giornata.
Poi, leggo...

Kaishe ha detto...

Ecco... l'unico "soggetto" dove un eventuale cambiamento non ha implicazioni sul Paese è il terzo... non mi danno fastidio nè gli zoccoli con il loro ritmico rumore nè le zoccole...

Ma che sulla !qualità" degli utenti incidano negativamente le prime due (e molto più il "soggetto" citato nel primo esempio) mi pare ovvio... Un paese in caduta libera... capace di molti autogol.

Oggi il "premier" ha osato dire che non sapeva nulla del caso "Eluana Englaro"...
Complimenti alla faccia tosta!

fabio ha detto...

Ha imparato che il "nudda sacciu" gli protegge la percentuale di consenso dell'elettorato da ogni lato. Non si espone, a parte che non gliene importa nulla, a lui importerebbe se ne vedesse un'utilità tangibile in termini di soldoni, ovvero di popolarità. Il Vaticano avrà fatto anche pressione su quel gran "G"alantuomo, quell'eminenza blu che gli sistema tutto il lavoro sporco, salvandogli la faccia di meeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeerdaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.

uuuaaaaaaaaaa (ok, mi è scappato il tasto, dirò dieci paternoster indirizzati al Santo uomo di Letta, protetto dalla mano Santissima del Papa.

fabio ha detto...

by continued .........

fabio ha detto...

...rda

Balua ha detto...

FABIO.. BUON SERENO NATALE!!!

STEFY ha detto...

Passaggio veloce per augurarti buone feste ed un meraviglioso anno 2009 !!! Un abbraccio affettuoso !!!

scriptamanent ha detto...

Tornata caro,
buon anno di nuovo!