sabato, gennaio 17

Due pesi, una misura (la sesta)


Ultimamente assistiamo ad un'esacerbazione in tv di un certo tipo di soggetto femminile, anche chi non frequenta certi programmi televisivi è costretto a conoscerli perché stampa e notiziari ne dilatano la presenza.
Donne che nella vita farebbero le prostitute ad ore, si mettono nel letto di un potente, sgradevole quanto sia, per guadagnarci di più ed entrare nel mondo dei lustrini, per la
quasi totalità televisivo; essere rispettate e riverite, col baciamano d pezzi grossi della politica,
della chiesa, della finanza e dello spettacolo.
Non c'è quindi da meravigliarsi che alcune giovanissime e procaci fanciulle, spuntate dal nulla, si
ritrovino ad un tratto in tutti gli avvenimenti mediatici legati al piccolo schermo. Non è una novità, solo che ora si fa alla luce del sole, in maniera spudorata senza più scandali, senza più
rivendicazioni sulle raccomandazioni, senza più pretendere che la mignottella, balzata dal letto del suo protettore al palco televisivo, sappia almeno fare qualcosa, oltre che scopare. E perché? perché chi è al potere alimenta questo mercato di scambio. Le puttane dei potenti sono una categoria protetta.
Ci sono due gradi di prostituzione, quella bassa e quella alta. La prima viene considerata
immorale, anche se per sussistenza personale, e perseguitata per legge se fatta in strada,
è più facile moraleggiare sui deboli. Poi c'è quella a livello superiore, a uso e
consumo dei potenti che curiosamente non viene considerata immorale. Uno ci provò e finì al
rogo, lasciando come ricordo una sedia. Ricapitolando, i ricconi possono bazzicare tutte le
puttanone che vogliono, anche dieci, in una sola notte di orge, nel pieno rispetto della legge
Carfagna, senza essere considerati 'zozzi', solo perché possono permettersi di portarsele al chiuso di un confortevole albergo, e non per questo non sono puttanieri; privilegiati giocatori di calcio o onorevoli deputati, alti dirigenti pubblici, oppure vecchi bavosi invitano a pagamento o con promesse di spettacolo, pulzelle appena maggiorenni, nei loro palazzi graziosi senza ricevere il disgusto dell'opinione pubblica, qualora se ne accorgesse, ma anzi ottenendo ammirazione! Invece i poveri clienti e le operatrici più disgraziate, costretti ad andar per strada per mancanza di mezzi, sono additati come depravati e denunciati, oltre ad essere esposti alla gogna della pubblicazione.
La legge non è uguale per tutti, soprattutto quando è fatta da chi non è uguale agli altri. Le
prostitute protette dai potenti sono 'signore', le prostitute per strada sono 'puttane'. I potenti che
vanno in giro con le puttane sono playboy, i poveracci che raccattano una prostitute infreddolita
per strada sono dei porci. È la vita.

9 commenti:

Kaishe ha detto...

Fabio!!!

Sei un incorreggibile ragazzaccio...

Ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha

AnnaGi ha detto...

eh già, è proprio così caro il mio Fabio che fa scorpacciate di sorbe!!!

E della SESTA misura ne vogliamo parlare? No, dico, quella mi manda il sangue al cervello. Ieri sera, davanti al GF (ero TROOOOPPO curiosa per non guardare o meglio per sapere se almeno avevano smesso di starnazzare tutte quante come oche giulive) mi è venuta voglia di scriverci un post... poi ero troppo stanca per farlo davvero, ma mi sa che stasera è la volta buona e tu mi hai dato un input maggiore

Buona serata :))

RondoneR ha detto...

Fab vale per ogni vizio questa bilancia, se l'avvocato pippa è un figo, se il perifarolo si buca è un tossico.

RondoneR ha detto...

ah... è la cosa accade da sempre, la contessa (?) Du Barry non era mignotta solo in Lady Oscar...

fabio ha detto...

Basta ricordare Lapo, una persona normale avrebbe avuto la vita distrutta, licenziata e chiuse le porte del lavoro e dei crediti.
Invece lui è stato eletto l'uomo più elegante del mondo, nei gossip continua ad essere descritto come uno sciupa-femmine incallito nonostante si sappia bene quali siano i suoi reali gusti sessuali. Nel mondo della bella vita c'è molta omertà, perché la coca gira tra amici e parenti.
Rondo,per il tipo Du Barry, l'ho espresso un paio di post sotto.

AnnaG, le sorbe mature a buccia liscia sono dolcissime.

Anonimo ha detto...

Amore, ti ha fatto bene questo 2009eh?!

La Cosa ha detto...

Ciao Fabio, è un po' che non passo, ma mi pare che oggi sia ora ti farti gli
AUGURIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

;)))))))))))))))))

scriptamanent ha detto...

Chuck Norris-Fabio non teme il tempo, è il tempo che teme Fabio.

fabio ha detto...

La Cosa, alias Ben alias soprattutto alias, assorbo voluttuosamente i tuoi auguri, anche se sono allergico ai compleanni ;)

Ehm, Scriptamanent... ehm ehm Chuck Norris? proprio Chuk Norris? che mi sta sulle palle in maniera vorticosissimaaaa? Dico, un altro esempio no eh, ti era finita la fantasia? mi andava bene anche Paperino, in seconda battuta Paperoga, in terza napoorsocapo
ciaaa