domenica, gennaio 27

Il paladino della Giustizia... della Casta . B verso M - M verso B


Berlusconi è intervenuto telefonicamente all'assemblea organizzata da Rete Italia a Riva del Garda, ha parlato di Giustizia e privacy. "Faremo la riforma della giustizia... il diritto della privacy va garantito, è il diritto alla libertà (di chi? ndr) ... cinque anni per chi ordina le intercettazioni non consentite (a chi? ai magistrati? ndr) -solo per mafia e terrorismo (se non intercetti come fai a stabilire prima se è mafia o terrorismo, i politici non ne sono immuni a priori, ndr)-, cinque anni per chi le esegue (chi? PS, CC, GF?), per chi le diffonde e due milioni di euro di multa per gli editori dei giornali che le pubblicheranno (diritto alla libertà, ma stampa col bavaglio? ndr).
SCANDALOSO, VERGOGNOSO. La casta, grazie alle sollecitudini di B.oni, che si fa portavoce di un malumore che trasversalmente appartiene a entrambi gli schieramenti, si costruirà una botte di ferro dove nessuno, nessuno più dei Corpi delle nostre Forze di Polizia e dei magistrati che credono ancora nella LIBERTA', quella vera, nell'UGUAGLIANZA di fronte alla LEGGE, potranno osare muovere una parvenza di indagini nei loro confronti. Se andrà come andrà, sia da una parte che dall'altra, la bilancia della GIUSTIZIA ITALIANA, forse subirà la più grave manomissione dai tempi del fascismo. Tempi bui.

37 commenti:

Kaishe ha detto...

Vorrei poterti dire solo: Li temo anche io (i tempi)... Ma mi sa che si deve dire: Sarà proprio così...
Alla faccia della tanto citata "libertà" della SUA casa, dei SUOI circoli e del SUO popolo...

Bene... direi!
Almeno faremo contento anche l'altro B.: Bagnasco... e recupereremo dignità, moralità, qualità...

fabio ha detto...

Certamente, gli avvocati degli assassini avranno un altro strumento a disposizione, affinché i loro clienti possano uscirsene indenni da palesi prove che li inchioderebbero alle loro responsabilità. Basta che non abbiano ucciso per mafia o per terrorismo...

TUTTO CIO' È RIDICOLO.

Anonimo ha detto...

Mi è corso un brivido lungo la schiena appena ho saputo questa cosa, per gli stessi tuoi motivi. E per il fatto che dopo le ultime vicende questa posizione di regime temo verrà caldeggiata in modo piuttosto trasversale. Ahiahiahi....

V.

Kaishe ha detto...

Sono ripassata a vedere se qualche intervento mi tranquillizzava... NIENTE... ANZI!!!

airens ha detto...

altro che tempi bui...buissimi!
mi sono andata a scegliere un bel mestiere con i tempi che corrono...che tristezza!

Balua ha detto...

.. passaggio veeloceee per un saluto veeloceee..


.. e per ricordare che è la gente che vota!!

Siamo noi che abbiamo il diritto e il dovere di scegliere chi vogliamo ci rappresenti....


.. per cui prima di parlare di regime, magari andiamo a votare e scegliamo con oculatezza CHI..

.. tentando di scegliere un governo che governi.. non che in 20 mesi non faccia nemmeno uno straccio di riforma elettorale... per poi reclamarla ora a gran voce!!!

Sono del parere che siamo ancora il democrazia.. e auspico davvero la scesa in campo di qualcuno che voglia DAVVERO fare il bene del Paese e non il proprio..

So di essere nella tana del lupo.. so di venire criticata e di non essere di sinistra.. ma mi ostino a ripete che è molto semplicistico additare berlusconi come il lupo cattivo.. Dare a lui la colpa di tutti i mali del mondo.. Se il problema fosse SOLO lui.. sarebbe risolvibile in fretta..

Ma o si crede davvero che la metà degli italiani sono stupidi, oppure forse la gente è davvero tanto delusa da quanto ha avuto in questi pochi mesi.. Un governo che doveva cambiare le cose, che doveva risollevare l'Italia.. Con il solo risultato di non aver fatto uan che fosse una riforma per far cambiare davvero le cose!!
Si.. han votato la riduzione dei ministri.. ma dalla legislatura dopo... Hanno fatto l'indulto.. UTILISSIMO DEVO DIRE!!!!
Hanno fatto uan finanziaria che per approvarla momenti chiedevano la fiducia un giorno si e l'altro pure...

han fatto una intera campagna elettorale sputando sulla legge elettorale del centro destra, che fa DAVVERO SCHIFO AI PORCI, e non hanno trovato in loro l'accordo x cambiarla....


Allora, senza voler far polemica, vi domando: se si va alle urne, cosa che NON mi auguro poichè ritengo davvero che questa sia una legge elettorale che non consente di governare, cosa hanno fatto questi gentili signori per indurmi a ridar loro la fiducia??

Cosa han fatto per non farmi dire: basta, voto chiunque mi dia un'alternativa ???

Berlusconi inizia a strami sulle balle pure a me....e ce ne vuole eh??
Ma davvero ritenete che sia peggio di quel che abbiam visto adesso?

Sulla sua pericolosità.. sinceramente non mi pare che corriamo grossi rischi con lui più di quanti ne corriamo con gli altri..

Abolire le intercettazioni è uan cosa che fa comodissimo a tutti.. Che poi ora si demonizzerà Silvio perchè lo farà (SO LO FARA'), mi pare un atto di pura ipocrisia.

E così per tutto il resto..
Questi avevano l'occasione di cambiare DAVVERO le cose.. Di fare leggi e decreti importanti per consentire all'Italia di avere un altro sistema elettorale che poteva, tra parentesi, pure portargli vantaggi alle elezioni successive.. Invece si son persi a litigar tra loro..
Per i Dico, per il welfare, per le intercettazioni, per Napoli, per il Tav, per le basi nato..

Cioè.. che avessero fatto una larga coalizione lo sapevano anche prima.. ma ALMENO SU QUALCHE PUNTO POTEVANO PURE CONCORDARE, NO???

La cosa peggiore che sta succedendo, per me, è questo asse coalitivo che sottobanco stanno facendo Veltroni e Berlusconi.. In disaccordo sulle pure formalità, tempo che si trovaranno MOLTO d'accordo sulle riforme per i COMUNI INTERESSI DEI POLITICI..




.. e noi che ci stiamo ad arrabattare per arrivare alla quarta settimana scommetto che la prenderemo in quel posto..

.. questo mi fa davvero paura..

fabio ha detto...

Baluessa, guarda che io ti do ragione. I mostri nascono quando dall'altro lato si dorme. E la sinistra politica ha dormito, svegliandosi solo quando c'era da difendere il proprio orticello. Per cui, ci vorrebbero altri... altri che non si profilano all'orizzonte.
Berlusconi non è un'alternativa, ha governato, per modo di dire, 5 anni, senza fare nulla di beneficio pubblico. Il fallimento amministrativo è per entrambi.
Al fine sceglieremo due sconfitti (ma gli sconfitti siamo noi).

Montezemolo?

Kaishe ha detto...

Fabio... ti prego!!! Vade retro...
Io ho nostalgia dei politici di razza...
Ricordo ancora un comizio di Almirante... che oratore... che grinta... che appeal... e non ero dalla sua nemmeno allora.
E oggi?
Mah...

Però la disistima assoluta per B. soverchia la poca stima per gli altri...
Ricordo e seguo le parole di indro montanelli (che non era di sinistra): Turarsi il naso e votare CONTRO...

Balua ha detto...

Mi mancava questa di TURARSI IL NASO!!!


.. comunque io spero davvero che scenda in campo qualcuno di NUOVO SUL SERIO...


.. e non il primo Beppe Grillo qualsiasi che farebbe facilmente presa ma sarebbe una disfatta certa

Kaishe ha detto...

Balua ... concordo in maniera assoluta ...
Non il primo venditore di fumo... non ci serve... e nemmeno un illusionista...
solo che non c'è... oppure è nascosto troppo bene... oppure è troppo onesto e di buon senso per sporcare la sua reputazione in questa bolgia vergognosa...

Balua ha detto...

.. ecco.. credo che scatti, negli onesti, il senso della vergogna..

E' un concetto, Kay, che andrebbe analizzato bene...


.. la cosa che mi ha colpito, in questi giorni e considerando la terra "rossa" in cui abito, è lo SDEGNO che tutti all'unanimità hanno dimostrato.. Cioè.. pochissime voci fuori dal coro, ecco.. Tutti concordi nell'essere schifati..

Quindi, se il disgusto per una INTERA classe politica arriva a superare le appartenenze politiche individuali, credo che il sistema sia sull'orlo del collasso....

.. la gente normale è alla fame.. i salari non aumentano in proporzione ai costi.. le grandi masse sono arrabbiate...


.. se fossimo in un altro contesto storico, ci sarebbe davvero da temere una sommossa...

Kaishe ha detto...

Ecco... la parola giusta è DISGUSTO...
Io ne parlo con miei figli e i loro amici... beh... non gli interessa nemmeno di esprimere il loro diritto al voto... perchè non credono in nessuno...

Come dire: Ecco l'unità d'Italia...

Balua ha detto...

.. che tristezza dove ci hanno portato....

Anonimo ha detto...

Io sono assolutamente d'accordo con voi, principalmente perchè l''antiberlusconismo NON è UN IDEALE, ed è invece stato l'unico collante di questa sinistra senza futuro. Io sento di possedere una natura carica di valori tradizionalmente intesi, pur laica e priva di ideologie che mi debbano inculcare cio' che la natura stessa non indichi. Ma vorrei che mi convinceste con forza che oggi votare quel nano, come un prete qualsiasi, possa cambiare la situazione (e lo dice chi lo ha magari già fatto in passato, ma oggi l'imbarazzo è grande), vi prego........aiutatemi.....convincetemi.
Notte
V.

fabio ha detto...

Da me, te lo puoi scordare, se c'è qualche ipnotizzatore si faccia avanti.

STEFY (in onore di Venezia) ha detto...

Viola, sono completamente d'accordo con te.

Kaishe ha detto...

Cara V.
non aspettarti che sia io a convincerti a farlo...
Io SONO DI SINISTRA nonostante i governanti...
E per me la colla "contro Berlusconi" è sufficientemente buona... solo che deve esserci anche qualcosa d'altro...
Comunque... per me il Governo Prodi stava lavorando... e soprattutto PER NOI...
Ora sono preoccupata...

Albert1 ha detto...

Toc Toc...
scusate, è permesso ?
Adoro i link dagli altri Blog, ti fanno scoprire sempre qualcosa di nuovo.

I miei due centesimi sull'argomento del post e poi una considerazione un po' off-topic.

Questione giudici: il punto delle intercettazioni (così come di tutte le attività di intelligence) è che il danno lo fanno solo se e quando vengono rese pubbliche prima del tempo. Un'altra chiave di lettura della "tirata" di Berlusconi potrebbe essere questa:
intercettare si può, anzi si deve, finchè l'attività rimane circoscritta nell'ambito di un'indagine che per definizione è segreta. Il magistrato ha a disposizione degli utilissimi strumenti che però, come tutti gli strumenti, possono essere usati "male" e fare grossi guai.
Che si intercetti, allora, se esiste il legittimo sospetto. Ma da qui ad usare il contenuto di un'intercettazione per creare il "caso", servendosi di giudici, poliziotti, giornalisti, tutti non propriamente onesti e giudiziosi ci passa un camion con rimorchio.
Non è quindi l'intercettazione in se' ad essere demonizzata, ma l'uso troppe volte disonesto che se ne fa. Gli stessi magistrati, ben lontani dall'essere un gruppo compatto di specchiata limpidezza morale, a volte esulano dai loro compiti istituzionali indugiando (grazie alle tentazioni offerte dalla loro posizione) in attività più politiche che giuridiche: se è vero che la politica non può interferire con la giustizia, è vero anche il contrario (ma mi pare che non vada proprio così).

Questo per quanto attiene all'argomento specifico. L'O.T. sull'onda dei commenti invece è:

non capisco questo gran parlare di "legge elettorale", mi sembra un mantra invocato a gran voce da tutti quanti quando non è rimasto più nulla da dire. Questa "legge elettorale", vuoi o non vuoi, è quella che nel 2006 ha mandato al governo Prodi, e non mi sembra che qualcuno si sia lamentato. Ora non va più bene ? In più, all'indomani della nascita del governo Prodi, arrivò una proposta di "governo di larghe intese", che venne prontamente respinta dai tronfi vincitori, gli stessi che oggi stanno tornando sui loro passi e facendo (guarda un po') la stessa, identica, ora vergognosa proposta.
Ma chi vogliamo far ridere ?
Il governo è caduto perchè doveva cadere. La responsabilità è la nostra, solo la nostra, come nostra sarà quella di ciò che accadrà dopo. Non c'è legge elettorale che tenga, ed è ora che noi cittadini (noi Italiani) impariamo che il nostro potere è grande: basta che facciamo lo sforzo di alzarci dalla poltrona e dare un'occhiata dietro l'angolo, oltre il nostro interessucolo personale.

E' chiedere troppo ?

Albert1

Kaishe ha detto...

Mmmmm... adoro girare per post... anche vecchi... c'è sempre qualcosa da aggiungere. Soprattutto c'è sempre da leggere prima di aggiungere... e io anche RI-leggendo non trovo che solo 1 commento precedente che cita la legge elettorale... Ma sicuramente interpreto male le parole pur scritte...

"La responsabilità è solo nostra"... specifica di cosa? Altrimenti l'affermazione non ha senso...
Ma anche ammettendo che può andare bene in linea generale... ti pare che ci lascino responsabilità? Ti pare che possiamo responsabilmente decidere qualcosa... Poi, per gli alleati del B., ti pare che possano decidere altro che inchinarsi davanti a chi ha i soldi? E sostenere le sue smentite su qualsiasi precedente gesto e affermazione perchè ha la particolare abitudine di formulare pensieri che poi non condivide nemmeno lui stesso...

Personalmente considero B. un cancro per la democrazia e la libertà... PERSONALMENTE, ovvio!

fabio ha detto...

Albert1, può sembrare quasi che noi sia fissati a parlare di B. Però purtroppo dovrai constatare che è lui che comanda a destra, magari fosse Fini, ma non è così. Quello che dice è ciò che in seguito vorrà imporre ai suoi alleati, che tristemente si sottometteranno, per quieto 'vivere'. Dopo la bagarre dei mesi scorsi, sembra che ora siano entrati tutti nel covile, nessuna proposta alternativa alla guida del centrodestra, tutti in coro hanno riconosciuto la leadership di B. ma dov'è scritto? perché deve essere di nuovo lui?
Per le intercettazioni, B. ha detto chiaro che saranno ammesse solo quelle per mafia e terrorismo. Significa che tutte le altre, per corruzione, per omicidi e per ogni altro genere di delitto non saranno possibili. E quindi non più riconosciute come documento o prova di indagine. Mi sembra lampante quale sia il suo scopo, e non c'entra né destra né sinistra.
Sulla legge elettorale, di cui non ne avevamo scritto, sono d'accordo con te che c'è un gioco di convenienze della sinistra, e sono anche molto sconfortato perché, qualora si riuscisse a cambiare prima delle elezioni, la faranno forse a modo loro. Troveranno un modo per non far decidere gli elettori. Però noi attualmente non abbiamo potere di nulla, il nostro voto non conta niente. Con questa attuale legge elettorale, i nuovi eletti saranno, esattamente gli stessi di ora. Si autorieleggeranno con i nostri voti anonimi, rivedremo di nuovo le stesse facce. Voglio essere io a decidere i nomi! Molti a sinistra io non li voterei neanche sotto tortura, eppure questi salgono lo stesso. Ci vogliamo spiegare perché le cose vanno male?

Anonimo ha detto...

Io scrissi in precedenza cio' che penso riguardo ai "sistemi partito" e alle ripercussioni sulla gestione della cosa pubblica e sulla nostra vita; avevo concluso con un COLPA NOSTRA che purtroppo non mi levo dalla testa. Siamo o diventiamo un po' tutti dei peccatorucoli, chi piu' chi meno (qualcuno per nulla, non lo escludo), ma in Italia funziona cosi', MORS TUA VITA MEA. E nessuno si puo' sentire immune: chi non ha mai detto, o pensato senza dirlo almeno una volta nella vita, di fronte ad una disgrazia altrui "per fortuna non è capitato a me o ai miei cari"?. Non pretendo una risposta ovviamente. E questo non è che l'esempio piu' banale di cio' che siamo. Non mi illudo piu' che nessuno operi nella vita e tantomeno in politica perseguendo il bene comune e non i propri piccoli o grandi interessi: nè B. nè P. nè V. nè F. ne C. NESSUNO.
Siamo gente priva di vera misericordia; ed è soprattutto COLPA NOSTRA.

V.

fabio ha detto...

Ok, la colpa è nostra. E però se NOI abbiamo avuto la capacità di produrre l'errore, avremmo anche la capacità di correggerlo. E allora, perché io non ho questo potere?????

Anonimo ha detto...

Adesso io non vorrei parlare di massimi sistemi perchè non sono nemmeno in grado. Ma siccome volevo solo sottolineare che la natura stessa di ognuno di noi fa il background di un politico che prima di tutto è un uomo (come suderscritto)e poi in aggiunta risponde pure alle logiche malate del voto di scambio, non ci possiamo aspettare niente di meglio. Noi abbiamo un grande potere, che si chiama scheda elettorale, e che in questa confusione civile, morale, democratica e tutto cio' che si vuole, è cio' che di piu' prezioso ci rimane. Io sono una moderata, e non certo una rivoluzionaria, ma sogno di mandare a casa TUTTI con un bel fallo (leggi organo sessuale) disegnato sulla scheda da TUTTI gli italiani, accompagnato da un bel "a casa tutte le teste di c....". Ma siccome se lo faccio da sola so che rimmarrei solo una st.... qualsiasi che non sapeva che fare e si espone al pubblico ludibrio (perchè qui il voto non è segreto nemmeno se lo esprimi sulla tazza del cesso di casa tua), non lo faccio. Se fossimo tutti (gli italiani), insieme, uniti, se dessimo un segnale cosi' forte da costringere "la casta" a dare spazio (con una resa senza condizioni) a chi la politica la sa fare perchè sa cosa vuol dire lavorare, mantenere una famiglia, trasmettere valori ai figli, mandare avanti un'azienda rischiando il proprio capitale e mantenendo altre famiglie di lavoratori (di qualsiasi dimensione aziendale si tratti il principio è lo stesso), andare in ospedale e prendere l'epatite per negligenza e superficialità, ma piu' in generale: fare della politica cio' che dovrebbe essere, un mezzo e mai un fine.

Pensavo questo, poi mi so svegliata tutta sudata, e ho capito.

Notte.

V.

Anonimo ha detto...

Butto la' un pensiero miserrimo ma sentito: io domani smetterei anche di sostenere qualsiasi sindacato dopo la reazione demagogica, ma illuminante sulle tresche da sempre in atto, alla provocazione, giusta aggiungerei, di Della Valle. Chi non sa si informi. E' importante.

V.

Kaishe ha detto...

Buongiorno V.
lo hai capito da sola che una politica "DI SERVIZIO" è solo un sogno... e ora anche che pure il sindacato ha poca dimestichezza con il concetto di "servizio"...
Io talvolta assumo iniziative da str.... come dici tu a proposito delle schede elettorali... e ne pago le conseguenze...
Una senza strasciche è stata quella di cancellare la mia iscrizione al sindacato dopo aver avuto prova del loro comportamento...
Vabbè... ora mi preparo per andare a lavorare... faccio ancora parte della categoria di persone che sanno cosa significa mandare avanti la famiglia, trasmettere valori, parlare di onestà ai figli...
Buonissima giornata a te...

Albert1 ha detto...

Buongiorno a tutti,
perdonate il ritardo nella risposta.

Tra i nomignoli che mi affibbiano gli amici c'è "l'uomo delle premesse", ho la malsana abitudine di fare prologhi prima di esprimere un concetto e non mi rendo conto che a volte chi legge o chi ascolta arriva talmente stremato alla fine del prologo da non seguire poi il discorso "vero".

E' un vizio che mi dovrò togliere, prima o poi. Avevo appunto premesso che sarei andato off-topic, e il discorso della legge elettorale (pur se non attinente ai commenti) era dovuto vista l'aria di questi giorni.

E anche questa era una premessa ;)

Quello che noto nei commenti di Kaishe e Fabio è una cosa che non mi piace per niente, e ho paura anzi sono certo che sia espressa vostro malgrado: si chiama "rassegnazione", quel tipo di rassegnazione che apre la strada al nichilismo, con tutto il suo devastante portato. E' un indizio (se non una prova) del fatto che la politica sta riuscendo nel suo intento: creare sconforto, indifferenza, senso di impotenza, tutti stati d'animo che concorrono alla fine a "fregarsene" e a non dar più peso e valore alle nostre azioni. Questo è il sistema ideale per far si che le cose poi "avvengano" completamente fuori dalla nostra comprensione e dal nostro controllo. Sia chiaro che non esprimo questi concetti dall'alto di una qualche cattedra, ma che parlo per esperienza personale e che io stesso mi ritengo molto lontano dall'aver capito esattamente come vanno le cose.
E' molto liberatorio dire "non ci posso far nulla", "mi/ci hanno messo in condizione di non contare niente", "abbiamo le mani legate". Ci hanno istruito, ci hanno abituato a questa condizione, sono riusciti a convincerci che alla fine è nei palazzi che si decide e noi non possiamo farci nulla.
Io credo che prendere atto di questa condizione, averne consapevolezza, sia il primo passo.
Quando dico che la responsabilità è la nostra, intendo che "quella gente", lì dove si trova, ce l'abbiamo messa noi, ciò è innegabile. Se sbagliano, se ci ingannano, se non mantengono le promesse, se cambiano direzione, siamo sempre noi che ce ne dobbiamo accorgere e che dobbiamo correggere la rotta. Non è tempo di rivoluzioni (almeno non nella vecchia accezione del termine), ma oggi la gente ha un potere straordinario, che si chiama "COMUNICAZIONE". Quello che dico è: usiamolo, 'sto benedetto potere. La Rete per prima, con i blog, i collegamenti infiniti, a seguire i telefoni e tutto ciò che serve per comunicare sono gli strumenti per essere in contatto, per coalizzarsi, per condividere e cooperare. E' l'ultima grande possibilità che ci viene data, sprecarla perchè siamo rassegnati o perchè non riusciamo ad intuirne le potenzialità è un grave errore: non avremo altre chance in questo senso. Il fenomeno beppegrillo (per quanto discutibile nei fini) è la prova che può funzionare. Come dicevo nel primo commento, è sufficiente alzarsi dalla poltrona e guardare dietro l'angolo, oltre questa claustrofobica scatola di impotenza dove siamo stati infilati per metterci in condizione di non nuocere.
Un noto personaggio di qualche decennio fa diceva "Power to the People": io credo che ad oggi 'sto "Power" ce l'abbiamo, perchè non usarlo ?

Kaishe ha detto...

Albert1... credimi... quando una persona si avvia a celebrare il 52.mo compleanno... qualche cicatrice la porta... quindi figurati se trovi in me tracce di rassegnazione... io sono per il VIVERE, con tutti i suoi significati: rischio, sconfitta, caduta, rialzarsi, confrontarsi, collaborare...
Nel piccolo della mia comunità (civile e religiosa) dò una mano... senza chiedere la tessera per verificare se sia uguale alla mia...

Ma questo perchè conosco molte persone di tutte le idee che si INTERESSANO del nostro vivere...

A livello nazionale non lo intravvedo... se non sporadicamente e strumentalmente...

Io ho vissuto la Prima Repubblica... e mi scappa di rimpiangerla... perchè i pastrocchi e gli spostamenti di convenienza mi procurano una certa nausea (non che prima non ci fosse, intendiamoci)...

Per le mie convinzioni e i miei ideali sto con la sinistra... indipendentemente dal fatto che chi mi rappresenta sia di sinistra... sono i MIEI ideali!!!

Il Governo Prodi non era granchè... ma stava facendo BENE... anche rischiano l'impopolarità con scelte doverose e non rimandabili...

Ma come esercito il mio potere e la mia responsabilità di far continuare questo cammino se metàò degli italiani dicono che non è vero???

Il fatto è che non devo confrontarmi con discorsi informati e obiettivi, ma con la pappa che Fede e simili distribuiscono agli utenti...

Posso solo continuare a dire che mi sento più rappresentata da Prodi che da Berlusconi... anche per il loro vissuto...

Posso solo continuare a dire ai giovani che devono interessarsi di politica... e devono vedere i nostri sbagli per non ripeterli...

Ma per il resto?... A chi occupa i "posti del potere", come faccio arrivare la mia voce???

Preferisco "spenderla" per il bene di ciò che mi circonda più da vicino...

Questo è il mio modo di NON FREGARMENE...

Albert1 ha detto...

Kai: e fai bene !
Fai la tua parte e comunica quello che fai agli altri. Chiedi che gli altri facciano altrettanto. Informati, conosci i tuoi diritti e usali. Adoperati perchè per gli altri sia lo stesso. L'importante è non chiudersi, non rassegnarsi, non rinuciare e soprattutto non credere che qualcuno dall'alto (non è un discorso religioso, non così dall'alto ;)) arrivi a sistemare le cose per tutti.

Mettere tutto nelle mani dello Stato potrebbe funzionare, ma solo se lo Stato fossimo davvero noi (utopia). Per entrare nello specifico, tornando coi piedi per terra e parlando di politica, quello che mi angoscia è il pensiero delle sinistre applicato alla nostra realtà: lo statalismo esasperato, il pensiero comunista, distorto e mescolato con i più beceri sentimenti ex-democristiani (di cui Prodi, ahimè è simbolo assieme al Piccolo Principe Veltroni), creano una melma che non potrà che seppellirci. Ora, può anche essere che Berlusconi non sia la soluzione, come possono non esserla Fini, o Casini, o Bossi (per quello che può durare): ma attenzione a non rifare l'errore del 2006. L'antiberlusconismo non paga.
E ne abbiamo avuto prova.

Kaishe ha detto...

Albert1... come vedi, tra PERSONE, si trovano importanti punti di contatto... se si cammina nella stessa direzione...
Però io continua a camminare sul lato sinistro... non solo perchè è quello che mi rispecchia maggiormente... ma anche perchè sull'altro lato camminano B., Casini, Fini e Bossi... senza parlare dei loro adepti...
Non si potrà costituire un'alleanza solo sull'opposizione a questi figuri... ma potrebbero (dovrebbero) essere motivi di rinsaldamento...

Kaishe ha detto...

Albert1... non trovi terribilmente a tema con il post l'ASSOLUZIONE di Berlusconi per il processo SME???
E il mentecatto si dice "soddisfatto"!!!
Che devo dirti?
... un altro passo a SINISTRA...

Anonimo ha detto...

Veramente ha detto testualmente "Sono commosso".......
forse intendeva CEREBRALMENTE commosso.
Non se ne puo' piu', rimandate ste elezioni vi prego, non ce la posso fa'....

V.

Kaishe ha detto...

Ha ragione Viola... ma nel trascrivere non mi ricordavo più bene cosa fosse...

Viola... cha facciamo?

Ieri sera dicevo a mio figlio: Se fossimo di Roma andrei lì a sputare in faccia a tutti... ma sono Carnica...

Allora??? Come gli manifestiamo la nostra "presenza"?

fabio ha detto...

Kai, mi meraviglio di te!
Quando uno subisce una commozione cerebrale, deve ricevere comprensione e un'altruistica assistenza.

Kaishe ha detto...

Fabio... vuoi una prova della mia poca carità cristiana?

Sto pensando a quando il nostro (minuscolo!!!) brigava per modificare la legge sulle tumulazioni... così da poter costruire la tomba di famiglia nel parco di non so quale sua villa e traslarvi i resti del padre...
Ecco...
Io glielo concederei e gli augurerei di vedere realizzato il suo mausoleo... DALL'INTERNO...

fabio ha detto...

Che poi io mi chiedo. Gli avvocati avranno una parcella ridotta al 50%? perché essendo stato lui a far depenalizzare il reato di falso in bilancio, avrà pur il diritto di dire loro: Grazie al ca..o! Se non era per me, col ca..o che la vincevte la causa.

Kaishe ha detto...

Ma figurati???
Tutti gli adulatori che ha li ha comprati...
Credi che lo statista sarebbe seguito da qualcuno, in caso contrario?
Da qualche donnina, per esempio??

Fortuna che l'immortalità non è sul mercato...

Albert1 ha detto...

Si, terribilmente a tema.
E terribilmente in tempo.
Giusto giusto, pare fatto apposta...
Poi se leggi da una parte è assolto per intervenuta prescrizione, se leggi da un'altra perchè il fatto, grazie a lui, non è più reato. Al solito, adesso è guerra con tutti i mezzi. Aspetto la contromossa della destra :)