mercoledì, aprile 30

Vento nuovo

Quello che si vede è il tratto delle Mura Aureliane a Porta San Sebastiano, da qui inizia la via Appia Antica. Le Mura delimitano una zona verde, il Parco degli Scipioni, zona residenziale esclusiva, non è da tutti abitare all'interno dell'anello delle mura, cioè dentro Roma storica, in villa immersa nel verde di piscina-munita, figuriamoci, già è difficile dentro il GRA.
È facile capire la 'tipologia' dei proprietari, di sicuro non sono operai, e non interessa più di tanto. Basta fare il nome di Lotito, imprenditore e presidente della Lazio, e ci sta. Non è che ci capiti per caso, è uno status che qualcuno si cerca, vuole, agogna.
Tra questi ce n'è uno che ci potrebbe sorprendere, uno che ha fatto della satira di sinistra il baluardo della sua comicità (e della sua ricchezza): Roberto Benigni. Va bene, ognuno dei soldi ci fa quello che vuole, ma non c'è un tantinello di ipocrisia, come cagare sotto la neve? (grazie C.).
Allora capiamo che qualcosa non quadra.
Capiamo perché questa sinistra è andata alla deriva, perché Veltroni e Rutelli non potevano vincere, rappresentando ormai, per quel che resta, solo il generone al quale appartengono, quei radical chic salottieri, nati nella bambagia e cresciuti nelle agiate dimore di famiglia, intellettualoidi e sofisticati. La sinistra operaia ed il popolo dei disperati ha votato a destra, nel Nord ha votato la Lega. Perché dovevano reggere un sistema che non li rappresenta più? Dopo l'omicidio volontario dalla Sinistra bertinottiana, nella quale forse ancora qualcuno si riconosceva, chi leader c'era di credibile, al quale far percepire lo stato comatoso del popolo della base, dei padri e madri di famiglia che non arrivano alla fine del mese? La politica deve partire dal basso per risultare vincente, non dall'alto delle corti muffose, dei presenzialismi di facciata, delle feste glamour nelle ville di 'sinistri' individui, magari con piscina.
È vero che le idee di sinistra sono sempre nate da grandi intellettuali borghesi, è vero, ma erano grandi uomini che pagarono di persona le conseguenze delle loro idee; questi dirigenti, che intellettuali non sono ma credono di esserlo per acquisizione di sinistra, aspirano solo a conservarsi i privilegi della casta, e lo status sociale, che forse molti già sognavano quando ancora avevano il braccio sinistro alzato ed il pugno chiuso.
A noi poveri idealisti di sinistra non ci resta che prendere atto di un fatto, non da poco. Non ha vinto Berlusconi, ha perso Veltroni. Non ha vinto Alemanno, ha perso Rutelli.
Ora l'unico modo che questi perdenti hanno di provare a risollevare un'idea di democrazia e umanità, di uguaglianza e di politiche sociali non paternalistiche, è abdicare. Per lasciare il posto a volti nuovi, non giovani inesperti e burattini nelle loro mani, ma nuovi nuovi, anche vecchi canuti, ma nuovi nuovi nuovi. Solo così si potrà ancora sperare, un vento nuovo, per la prossima contesa; con la speranza che nel frattempo l'attuale presidente del Consiglio si limiti a governare e non ad usurpare un ruolo di proprietario delle ferriere che non gli compete.

13 commenti:

LaStefy ha detto...

Quello sopra non vale..... pertanto mi podio.

PRIMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

LaStefy ha detto...

...a parte che appena ho visto il nome di cui sopra....


avevo letto ditatur...... (ossignor)

Kaishe ha detto...

Fabio.... un posto SUPERBO... e non intendo arrogante ma proprio giusto, bello, vero, triste,tristemente...

Quante volte ho "giustificato" la mia appartenenza a una sinistra che non mi rappresenta citando i MIEI IDEALI che poco hanno a che spartre con questi nomi (e sovente le persone con le quali parlavano mi dimostravano stima per questa posizione, opposta alla loro)...

NOI POVERI IDEALISTI DI SINISTRA ... non so se sono più delusa, arrabbiata o preoccupata...

RondoneR ha detto...

Bravo Fab. Bel post.

Mi chiedo se le staffettiste là sopra ti leggano davvero.

(ps. ho risposto sotto)

Anonimo ha detto...

"Staffettiste" mi piace....ssi ssi.

LaStefy ha detto...

Rondoner ma quanto sei spiritoso, ma che ti frega se leggiamo o no il post ???

Anch'io ho risposto sotto

RondoneR ha detto...

stefy, lo so, sono un cabarettista.

e (sotto sotto) cintura nera di ultima parola.

;)

Kaishe ha detto...

Mmmmmm... RondoneR.... peccato che la Steff mpm corre da sola... e quindi anche per l'ultima parola devi affrontare una gara...

P.S.: leggere non è "risolutivo"... bisognerebbe farlo e capire quello che scorre sotto gli occhi... quindi che ti confermiamo o meno di aver LETTO... che cambia???

Anonimo ha detto...

....aggiungo che è facile fare i comunisti con il maglioncino di cashmere...

LaStefy ha detto...

Certo anonimo, hai ragione.



Sai, ho discusso fino a poco tempo fa con amici di destra, che mi chiedono come una persona con un suv, vota sinistra.

Poi ora discuto con "amici" di sinistra che mi chiedono come faccio ad essere di sinistra avendo un suv.





A parte che il cachemire non mi piace, sono allergica...
volevo fa presente che ho cominciato con le maglie ed i calzettini di lana di pecora, poi con il cotone....
così, giusto per la cronaca......,

ma non rinnego le mie origini...e soprattutto non ho invidia se la mia vicina di casa riesce a permettersi un brillante per ogni dito e tutte le sere, cena al ristorante !!!

Kaishe ha detto...

... e del resto è normale fare i fascisti con il culo di fuori ...

RondoneR ha detto...

fascisti e comunisti infatti fanno fatica a razzolare dopo la predica.

vedi sotto.

ancora.

Anonimo ha detto...

and ѕo the eаr is squeezed gently
thе sensual mаssage phаѕе if I uѕe it, and then I take
it οut and bake in the oven.

Look into my web-site webpage