venerdì, febbraio 26

Se non è commedia questa... (ri-ri-in progress- aggiornamento)

In Italia nel 2022 in tutte le sale Medusa in 3D: "L'incredibile storia del più grande presidente di tutti i tempi" - sottotitolo: "Sono uno di voi. Lui vi diceva quello che volevate sentire".

Trama (Avvertimento per le future generazioni: alcuni dei fatti narrati, incredibile a dirsi, accaddero realmente)

Ricapitolando, l'avvocato Mills viene riconosciuto colpevole di aver ceduto alla corruzione di un privato, tale Berlusconi Silvio, senza condanna perché processo caduto in prescrizione; deve però risarcire lo Stato per 250mila euro nella rappresentanza della Presidenza del Consiglio, costituitasi parte civile, incarnata nella figura di Silvio Berlusconi. Un film da capitombolare dalla risate. Mills pagato da Berlusconi, per punizione deve ridare i soldi a... Berlusconi. Silvio, il nostro protagonista, non si presenta al processo come imputato corruttore, per via delle sue leggi ad personam; l'avesse fatto sarebbe stato certamente condannato a risarcire lo Stato nella figura del Presidente del Consiglio, cioé se stesso; lui reo non confesso in causa, riconosciuto corruttore, avrebbe dovuto pagare la parte lesa, vittima, da Presidente del Consiglio. Come se uno si desse un cazzotto nell'occhio e poi facesse causa a se stesso per richiedere i danni. Solo in Italia... la vera commedia all'italiana è tornata...aggiornata a realty...

Berlusconi si guarda allo specchio nel doppio ruolo di presidente e imprenditore e corrotto. "Corruttore! Sto emanando leggi anticorruzione e ti sistemo io!" "No, corruttore no, illiberale e comunista, ed io faccio una legge anti intercettazioni pro corruttori, chi ti credi di essere, Berlusconi?". Sdoppiamento della personalità. In Israele frasi celebri: "Sono uno di voi" "Dopo aver visitato Auschwitz la mia vita è cambiata" e l'attacco a Gaza fu giusto, ovazione della Knesset; il giorno dopo a Gaza dice che c'era stata una Shoah, poco ci manca che esterna agli abitanti della Striscia di essere uno di loro (il sistema tra le due frasi ne forma una terza piuttosto imbarazzante, che ci fa comprendere che il protagonista quando parla non si rende conto di quello che dice**) . Nell'ultimo suo viaggio in Libia, resiste dal dire di essere musulmano; ne approfitta per curare un po' gli affari privati facendo una visitina ad una tv tunisina di sua proprietà; ospite dello studio televisivo, alle domande di politica italiana sugli immigrati clandestini africani, risponde che gli stranieri in Italia sono bene accetti dal suo Governo e che lui si sarebbe prodigato a farli integrare dando loro tutti i diritti degli Italiani, incluso il diritto al voto. Inutile sottolineare che si prende un applausone dalla platea e i complimenti quasi commossi del presentatore. Tornato in Italia conferma la politica della Lega contro l'immigrazione e in cronaca la dichiarazione che si devono chiudere le porte agli stranieri, che è la sinistra a voler fare integrazione, manco gli stranieri fossero Italiani col diritto al voto! Un genio!
Scene clou: Silvio scende in piazza fasciato di viola con una bandana viola in corteo in testa al popolo della protesta contro il governo Berlusconi, il suo sogno recondito... ; Silvio scappa piccoletto terrorizzato nudo verso il deserto inseguito da due rabbini uno che brandisce il coltello rituale e l'altro con una scodellina. E lui che grida: "Dicevo tanto per dire (sono uno di voi), lo sapete che sparo cazzate, non dovete prendermi alla lettera ... cribbio... ma non avete studiato marketing?!"; la scena si conclude con il Nostro protagonista che piagnucola accovacciato all'ombra di un palmizio e i due rabbini che si allontanano e soddisfatti commentano: "Ecco, adesso SEI UNO DI NOI!" Al ritorno nella sua villa imperiale sul Palatino, come prima faccenda, fa venire al cospetto gli autori dei suoi discorsi. che sono gli stessi autori del Grande Fratello: "Sua altezza, ha visto che bella figura ha fatto?" "Sì, sì soprattutto quando mi avete fatto dire quella frase... sono uno di... uno di.." "Uno di voi!" Sì, bravi... proprio quella. Chi ha avuto questa bella idea!" "Io! " "No, io!" "Bugiardo, sono stato io" "Non litigate, vorrà dire che premierò tutti e due" "Grazie Maestà, come è buono!" "Figuratevi, è giusto che abbiate lo stesso trattamento che ho ricevuto io...". Poi li sostituisce con gli autori di Amici. Essendo un film, non posso anticipare il finale per non togliere la sorpresa. Posso solo dire che è a lieto fine!!!***

**Attacco a Gaza fu giusto (lui usò la parola "proporzionato" ma la sostanza non cambia), la strage di Gaza è stata una Shoah (anche qui lui disse una frase del tipo: come ci si addolora per la Shoah così è giusto addolorarsi per i morti di Gaza, ma la sostanza non cambia) = la Shoah fu giusta (o al limite proporzionata).

*** ... Finale: il protagonista, riesce a far passare l'ultima legge ad personam, ad memoriam. La legge consente a coloro che sono stati presidenti del Consiglio, di essere tumulati dove gli pare, fuori dalle sedi appositi, anche nel tinello di casa o nella villa comunale. A condizione però che il luogo deputato, mausoleo, sia monumentalizzato, come testimonianza nella storia del paese, e sottoposto a vincolo dalla Soprintendenza. In un codicillo c'è anche scritto che il monumento deve essere a carico dello Stato, costruzione e manutenzione, con effetto retrodatato; in tal modo gli eredi saranno ripagati delle spese effettuate sino al presente; nel caso specifico, inclusi gli interessi e aggiornato, stima 10 milioni di euro, a carico dei contribuenti a favore degli eredi Berlusconi, ma la notizia del passaggio del mausoleo allo Stato viene fatta passare come una donazione testamentaria: "l'ultimo regalo del Nostro Presidente all'Italia" dal tg Uno di un emozionato nipote di Minzolini. Le due Camere congiunte, applaudono commosse, ed effettuano 10 minuti di silenzio per ricordare la figura del grande statista scomparso.
Dopo molti anni, una donna ultracentenaria, rinsecchita, minuta, con gli occhi spalancati poggia sulla lapide un fiore. Un ragazzo in visita con la scuola, nel giorno della ricorrenza, "Il giorno della libertà", la riconosce. Fa cenno all'amico: "Aspetta 'n po'! ? 'An' vedi vedi chi c'è?" "Chi?" "Quella..." "Chi è?" "Quella... (lei ascolta e sorride contenta che qualcuno la riconosca)... è... era... quella che faceva i pompini a questo qui della tomba!!" "Ma se pò sape' che ha fatto 'st'omo, pe' facce fa' 'n giorno de sega all'anno?" "Booh! Io so solo che era 'n gran puttaniere!" "Ammappa, che soggettone... qui ce sta scritto 'Il più grande statista d'Italia'..." "Sì, er più grande paraculo d'Italia... ah ah ah"; tutto quello che i ragazzi sapranno del più grande statista di tutti i tempi. Fine.

Film in uscita dal 2030:

genere commedia all'italiana:
Silvio Settebellezze
Operazione San Silvio martire
Romanzo popolare della libertà
Bello, onesto, presidente, esiliato in Australia sposerebbe compaesana velina
Silvio alle crociate
L'armata del pdl
In nome del papi re
Detenuto in attesa di legittimo impedimento
Un borghese piccolo piccolo ma col rialzo
Il solito ignoto
Tutti a casa Certosa
Straziami ma di viagra saziami
In nome del popolo della libertà
Pane e cioccolata con cialis
La città delle donne escort
Paulo Roberto Minzoligno centravanti di sfondamento
I due colonnelli, le esilaranti avventure di due ex fascisti
Bertoldo Bertolaso e Cacasenno
C'eravamo tanto am...manettati - Storia del rapporto d'amore tra Bertolaso e Letta
Il Divo II, next generation (la vera storia del berlusconismo)
Scusa, ma ti voglio s... pare (Storia di un uomo attempato allupato di una 17enne e le telefona a casa come un amichetto).
Bugiardo bugiardo... bugiardo bugiardo bugiardo bugiardo bugiardo bugiardo...
Prendi i soldi e scappa.. tanto dopo c'è il condono fiscale

genere drammatico:
Indagine su un cittadino-presidente al di sotto di ogni sospetto (regia di Di Petri)
Cristo si è fermato davanti palazzo Grazioli
Prova a prendermi... con il lodo
Tutti gli uomini del Presidente - film documentario sulla legge Basaglia
La donna che visse due volte (biografia di una ministra)
Arcore nun se comanna
Manco un giorno in pretura

genere porno:
Giù la testa
Jurassik Pork
I racconti del lettone di Putin

genere fantastico:
Incontri ravvicinati del terzo grado di giudizio (da vedersi in 3D con gli occhialini modello lodoalfano) . Questo film ha una caratteristica unica, il personaggio principale è contumace per tutto il film, solo alla fine si incontra ravvicinato di sfuggita, nel senso che fugge su un disco volante, sistemato sopra il tribunale.
Wolfman, un presidente allupato
M AVA(al)TAR, l'ultima speranza... della Polverini, sequel.
S TAR TREK, l'ultima frontiera... della Polverini.
S TAR WAR, la minaccia fantasma... della Polverini.
Formigoni giganti, terrore in città.

genere cinema sperimentale:
Mesorottoerca' ...- AAh, teseirottoerca'? - ... Eeh, sì!

4 commenti:

aleph ha detto...

Ma tanto, quanti italioti pensi abbiano fatto questo tuo ragionamento e queste tue osservazioni??????? Non vedi che ormai può succedere di tutto e di peggio che nessuno si sposta ? Davvero non penso che si sia mai arrivati a u n tale livello di disinteresse e disinformazione. E ' la fine.

fabio ha detto...

Come ci giudicheranno tra 50 anni, quando leggeranno le cronache dell'epoca? Dare il voto in mano alla massa è come far vincere San Remo al principe impupato. Uguale uguale. A Napoli, per chi non ricorda o chi non sa, la monarchia ebbe la maggioranza...
Ma la colpa non è del popolo, è il sistema che non funziona.

Anonimo ha detto...

http://site.ru - [url=http://site.ru]site[/url] site
site

Anonimo ha detto...

Don't you count on your own winnings for a main source of income for your domestic! 1500 with the varying reimbursement tenure via 2 to 4 2 or 3 weeks! Bad credit loan private is another seeing that post-dated check for the money amount as well as a fee. instant pay day loan Secured Loans will be the monetary support in which the customer is required to increase any form of basic safety against the amount you borrow be taking out a quick payday loan?