martedì, febbraio 5

Cape fear




Un post per fare alcune precisazioni, in seguito ai lucidi e puntuali commenti che mettono in chiaro che non sempre si può scrivere tutto per non rendere farraginoso il post stesso.
Le congetture della difesa sono quelle che si creano nella costruzione dei 'fatti' che hanno portato all'atto criminale. Si ipotizzano, se non si dichiarano certi, altri colpevoli, esseri misteriosi nati dalla mente elaborante dei difensori. Per il delitto di Erba, gli avvocati hanno uscito dal cappello delle congetture, un uomo nero, che forse aiutato da altri, ha compiuto il misfatto, nonostante si abbiano prove scritte dichiarate e testimone vivo per miracolo. Congetture anche per Taormina che sfiorò il limite del consentito perché si prese una denuncia per falsificazione di prove. Certamente l'etica della giusta causa non è richiesta agli avvocati, non devono fare nessun giuramento di Ippocrate. L'etica della professione si manifesta solo quando non si può andare oltre, dove il penale non ammette accuse calunniose, sospetti e appunto falsificazione delle prove, è un'etica per pararsi il cu..o. L' etica uno ce l'ha o non ce l'ha. Oggi, per arrivare, per sfondare, per salire in alto, non si bada più alla morale, all'eticamente corretto, si viene a patti col diavolo. Però ci sono ancora uomini che il prestigio se lo costruiscono con la rettitudine del proprio operato, con l'essere onesti prima con se stessi, come i primi avvocati della causa di Cogne, un pool guidato da un professore di Torino. Quando si resero conto della colpevolezza della cliente e chiesero di cambiare strategia difensiva, cercando di salvare il salvabile, furono scaricati e si lasciarono scaricare. E poi sappiamo chi presero.
Non si tratta quindi di preparazione, ma di altro, il successo in cima ai desideri di questa moderna società, da ottenere con ogni mezzo, magari lecito ma non morale. Se uno è certo di essere innocente, dovrà usare tutti i mezzi che la legge consente, per provare la sua innocenza. Però ciò viene fatto anche da chi è certo di essere colpevole e certo trova in alcuni avvocati degli abili compari a pagamento.

Gli errori dei magistrati non erano riferiti agli errori giudiziari, ovvio, un giudice non può avere colpe in merito, considerando anche che c'è il seguito di una giuria giudicante. Mi riferivo agli errori di procedura, il giudice è comunque sotto un controllo e sta o cerca di stare ben attento a non prendersi delle libertà di troppo.
Invece alcuni avvocati spaziano, fantasticano, inventano... liberamente, grazie alla immunità che dà loro la professione.
Una percentuale di errori giudiziari, purtroppo, esisterà sempre, siamo umani, testimoni megalomani, somiglianze, mancanza di alibi, coincidenze sfortunate, non siamo così perfetti per evitare di cadere nelle lacune giudiziarie.

12 commenti:

Kaishe ha detto...

Prima???

!!!!!!

PRIMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

Kaishe ha detto...

Io credo che se fossi chiamata a far parte di una giuria popolare in un processo come quelli dvvero coinvolgenti di cui abbiamo anche detto nel post precedente... perderei per ogni udienza un anno di vita...

Realizzare la Giustizia non è assolutamente facile... nemmeno nei nostri apparentemente banali incontri quotidiani...

fabio ha detto...

Kai, ti sei vista lo spezzone del film?
Scene ad alta tensione con le musiche che segnano i momenti più forti.

fabio ha detto...

I sottotitoli... ma che lingua è????

Kaishe ha detto...

Ero proprio a guardarlo...
Coinvolgente, direi...
Tutta l'atmosfera, le musiche (come dici tu), il fatto che gli attori sapessero recitare e il pathos che trasmettevano...
Devo vederlo tutto...

Vorrà dire che sacrifico una serata reality o un interessante talk-show... che dici???

Anonimo ha detto...

Buonaseeeeeera. Fabie' non andare in freva. Si fa per parlare. Confrontarsi. Lo sai che ti adoro.

V.

fabio ha detto...

Ah ah ah Milly Carlucci avrebbe iniziato uno show che ha chiuso i battenti alla seconda puntata, per dichiarato fiasco. Che figura!! Chi l'ha detto, Del Noce? Carlucci è la punta di diamante di Rai Uno?? ah ah

V.i.o.l.a, sì che lo so.

(non sono in freva)

Anonimo ha detto...

Ah....mi sembrava....

Anonimo ha detto...

Non mi fa piacere dirtelo ma trenta su trenta (uno piu' uno meno) operai intervistati da Matrix hanno detto le stesse cose che io penso. Non ultima la sfiducia in chiunque e lo "scarabocchio" sulla scheda elettorale.
E come sai, peraltro, non sono un'oparaia.
Ma tremila euro e rotti lordi in busta.....1150 in tasca.....VUOL DIRE CHE QUESTA SINISTRA HA FALLITO MISERAMENTE AGGRAVANDO IL TREND ESISTENTE.

Ci andro'. Perchè quella scheda gronda sangue e moralità. Ma non credo che la usero' come vorrei.

E loro intanto litigano.......BENVENUTI IN CAMPAGNA ELETTORALE.

Balua ha detto...

.. che tristesssssssssaaaaaaaa




.. ma soprattutto.. io dovevo fare il viaggio di nozze dal 6 al 13 aprile!!!!!!!!


CHE FACCIO.. NON VADO A VOTARE???


GIAMMAI!!!

fabio ha detto...

Questa classe politica...

Anonimo ha detto...

Inԁian Senѕuаl Masѕage iѕ known in Ӏnԁiа aѕ Champissage, which and jumρing on Motοr hοtel as they
aгe aѕsisting to bend youг human knеe and extend the hіp.
Aiuta а disintosѕicare l'organismo, sbloccando Motility is recommended.

My page ... website