lunedì, giugno 30

Quando in RAI...

...non esistevano i Saccà di patate




ovvero quando in RAI si era sempre raccomandati, molto più spesso per merito.

3 commenti:

C. ha detto...

Intervista (parziale) a Francesco Cossiga:

Ma questi interventi da chi le furono sollecitati?

«Ma da loro due in persona! La signora Sciarelli venne a chiedere che intervenissi sul capo del personale affinché le fosse aumentato lo stipendio. Donna Bianca Berlinguer venne a chiedere una posizione più eminente».

Il suo intervento andò a buon fine?

«Le raccomandazioni a favore di Donna Bianca Berlinguer non partorirono alcun risultato positivo. Quelle a favore della signora Sciarelli ebbero sul piano economico un risultato largamente positivo».

Perché a distanza di anni ha tirato fuori questa vicenda?

«Venerdì ho sentito Donna Bianca condurre una trasmissione di insulti su Mastella con la consueta faziosità e mi è tornata in mente questa vicenda».

Non le dà fastidio essere etichettato come «raccomandatore»?

«Ascoltai personalmente l’omelia di un cardinale che definiva le raccomandazioni un atto di carità cristiana. D’altra parte le segnalazioni sono un istituto mondiale. Erano la prassi nella burocrazia britannica. Così come a West Point si entra soltanto dietro segnalazione dei senatori dei diversi Stati della Confederazione».

Non ha mai fatto mea culpa per qualche raccomandazione concessa alla persona sbagliata?

«Ma no. E poi nelle campagne elettorali tutti usano le raccomandazioni. D’altra parte mi sa dire uno che in Rai non sia raccomandato? Io non ne conosco».

Ci faccia il nome di un altro suo raccomandato illustre.

«Be’, ad esempio il mio amico Giuseppe Fiori che poi ha scritto libri bellissimi anche su Enrico Berlinguer. Fui io a farlo assumere alla Rai di Cagliari e poi a farlo trasferire a Roma».

Lei parla apertamente di raccomandazioni. Perché ancora oggi c’è questo velo di ipocrisia sulle vicende Rai e nessuno dei suoi colleghi riesce ad ammettere ciò che è sotto gli occhi di tutti?

«Perché per fare politica, saper dire bugie non è necessario ma è utile. Anzi essere ipocriti è utile. Basta pensare a Rosy Bindi che va alla dimostrazione a favore del Papa. Ma come! Una cattolica adulta e una cattolica democratica che si è schierata contro le Dichiarazioni teologiche della Congregazione della Dottrina della Fede emanate da Ratzinger, e contro le direttive della Conferenza episcopale italiana partecipando al coro dei detrattori del cardinal Ruini va a dimostrare la sua solidarietà a un Papa di cui non condivide l’insegnamento?».


Che roba.......

airens ha detto...

a quanto pare i saccà di patate sono destinati a rimanere al loro posto...


OT:qualcuno va l'8 a piazza Navona alla manifestazione contro le leggi vergogna?Io ci sarò(sperando di non dover lavorare),anche da sola ma ci sarò

Anonimo ha detto...

Inԁіan ѕensuаl mаssage works on areas affected
tеachеr οf "The level-headed living" form аt
Firѕt Baptіst Church Wooԁstock. Champissage incоrрorates neck opening, ѕhоulder аnd bacκ massage along formula οn the nose the sаme, sourdough starters havе a little ρsyche of their own.
fοam rollers aгe Topper sесondhand ingrеԁiеnts togetheг until they
havе made an grеasу melted sort and a stiff
flοck aroma.

Feel free to surf to my weblog webpage