domenica, maggio 6

Giornalismo o spettacolo?


Informazione giornalismo spettacolo

Già tra le prime due parole c’è il mare, figuriamoci tra telegiornale e spettacolo di intrattenimento.
È molto probabile che alcuni tele direttori giornalisti non conoscano le basi più elementari del fare giornalismo. Quando la testata di un programma è titolata come telegiornale dovrebbe avere la serietà di dare notizie che abbiano una loro decenza e un interesse generale oltre che di utilità rimarchevole se riferito a pochi. Uno torna a casa stanco dal lavoro, ha i maroni che gli girano come una turbina perché gli hanno fatto fare uno straordinario non retribuito, che gli hanno cancellato le ferie, si siede per sapere cosa succede nel mondo, morti ammazzati inclusi, su cui ha da riflettere che in fondo la sua vita non è proprio una m..rda, e sulla fiducia prende il primo tg che capita. Studio Aperto: matrimonio imminente tra Gregoraci e Briatore, lo svela Fede che farà da testimone (notizia Fedelissima); la più sexy d’Italia è la Canalis… (cioè, a parte la str..ta della notizia… ma quando mai? Basta andare in un qualsiasi negozio accorsato, ma anche non, per trovare una commessa agghindata di gran lunga più strafiga), scoperta la cozza più grande d’Italia (per questo ci sono già le scelte 'oculate' a miss Italia). Ma stiamo facendo giornalismo o promozione delle tr.ie!? Un dubbio può anche venire, fosse il “Guinness delle catzate”? E non è che questo lavoratore scojonato avrebbe voluto sapere un po’ di più sulla situazione in Iraq, dello stramaledetto tesoretto che pare vogliano nascondere per una colossale caccia al tesoro a posti riservati, dell’abbassamento dell’età pensionabile!? anche se non serve a risollevargli la vita, anche se una cavolo di notizia in più non gli sistema granché. Però, cavoli, è un telegiornale o no, un po’ di serietà! altrimenti chiamalo cronaca rosa, chiamalo… scindilo in due parti nette e separate, come ha fatto quel lungimirante Fede, prima le notizie su Berlusca e poi sulle veline; non mettere quelle ‘notizie’ del casso nei titoli di testa, affianco al processo di Cogne e all’assassinio nella metropolitana. Slega le due cose, usa il cervellino! E non ti viene di andare dal direttore rosa e vomitargli un supplemento di turpiloqui da farlo singhiozzare a tal punto che con la glottide si auto-registra le corde vocali e si ritrova finalmente una voce che non fa più a pugni con il suo sesso?!

6 commenti:

TrottoKAISHE ha detto...

... e con questa informazione "corretta" poi la gente va alle urne e vota ...
Perchè in realtà non è che le persone abbiano una idea politica - condivisibile o meno, ma siamo in Democrazia, no?...
Macchè, la vera divisione è determinata dall'utenza televisiva...
...
Altro che "unto del Signore"...
Qua è meglio che intervenga direttamente il Gran Capo ...
Io vedrei bene un'epidemia di peste ... Hai visto mai...

Sabry ha detto...

Il mio responsabile vendicativo.. basti pensare ke due persone le ha mandate in una sede distaccata solo xkè la pensavano diversamente da lui.. con la storia dei parenti eviterei xkè già a marzo sono stata a case due o tre giorni perchè era morta mia nonna e quindi nn vorrei tirarmi dietro ulteriori sfighe familiari (il mese scorso è morto un mio cugino alla lontana...).. mi sento spaccata in due! non so proprio che fare! la verità me la farebbe pagare anke se in più d'una occasione mi ha dimostrato di essere una persona sleale e scorretta e di fatto lo affrontato.. nn vorrei sue ripicche nei miei confronti!

Sabry ha detto...

Eh eh, STUDIO APERTO è noto per la sua poca serietà.. mi chiedono come possano mettere nei titoli di coda notizie come: calcio, veline, matrimoni o altro! xò ti dirò, è l'unico telegiornale ke guardo xkè è leggero.. sono una mezza tacca lo so!!

TrottoKAISHE ha detto...

Sabry... ciao!
Anch'io guardo il TG delle 19 di Fede... mi riconcilia con me stessa e gli altri infondendomi una notevole dose di buonumore...
Poi, se non basta, giro pure su Italia1 e mi faccio una scorpacciata di gossip...
Per la serie: facciamoci consapevolmente del male...

balua ha detto...

... almeno sono tv private e non paghiamo il canone!!!

a me girano letteralmente molto di più le palle quando mi capita di vedere la rai!!! Che oltre a fare tg politici coi MIEI SOLDI, e allora se permettete ne fate uno di destra, uno di sinistra e uno di centro visto che pagano tutti i cittadini e non solo quelli filo-governativi, mi rifilano anche una marea di stronxate gossippare!! E poi spendono miliardi per farci l'isola , ballando con le stelle, i geni, i cervelloni, i raccomandati... E i soldi son sempre del contribuente!!!!

mentre nelle tv private posso scegliere se guardarle o meno, quella di Stato, che finanziamo tutti, dovrebbe essere un po' più seria e diversificata!!!

Una volta, ad orari assurdi ma almeno c'era, davano le opere, un po' di lirica, qualche spettacolo di testro.. Adesso devo pagare sky x veder qualcosa di decente!!!!

.. e non parliamo dello sport.. che non è solo calcio, moto e macchine.. Esiste il bascket, il tennis... Dove sono sulla rai????

fabio ha detto...

La televisione di oggi si regola sul profitto. La tv di stato si è adeguata al mercato,sono 30 anni ormai.Per cui se oggi 'tira' la m...a, che m...a sia. Dicono che altrimenti uno non la guarda e poi sarebbero costretti a fare licenziamenti, e ti credo! con quello che li pagate, non basta più il canone RAI. Con una mezza conduzione di Domenica In ti compri un attico a Milano o a Roma. Ma quale televisione di qualità? la m..a si tira come la cocaina.